Mamme single: educare i figli da sole

Andare in basso

Mamme single: educare i figli da sole

Messaggio Da MASSY09 il Gio Apr 18, 2013 4:55 pm


Una ricerca americana le promuove: il rendimento dei bambini e' uguale se la famiglia e' composta da una o due persone. Basta non essere iperprotettive e frequentare altri tipi di famiglie.

Una volta si chiamavano, in modo spregiativo, ragazze-madri. Oggi la nostra societa' sta imparando ad accettare tutte quelle donne costrette ad allevare i propri figli da soli, vuoi per necessita' vuoi per scelta personale (anche se, secondo un sondaggio del '92, per il 58 per cento degli italiani non e' una condizione invidiabile). Certo non tutti possono avere la fortuna di Madonna, la piu' celebre mamma single per scelta, la cui figlia Maria Lourdes e' nata da un rapporto "a prestito" con il suo ballerino-allenatore Carlos Leon.

Ma come crescono i figli di una mamma single? Secondo i risultati di una recente ricerca condotta negli Stati Uniti e comparsa nel settembre scorso sul "Journal of Family Psychology", non cosi' male o almeno non "privati" della figura paterna, come si pensa. Lo studio, condotto in modo multietnico dal dotto Henry Ricciuti della Cornell University su 1700 bambini (bianchi, neri, ispanici, ecc.) di 6 e 7 anni, non ha riscontrato differenze del rendimento scolastico o nel comportamento tra i figli che vivono con un solo genitore e quelli che vivono in famiglie con due genitori.

Questo avviene anche quando le condizioni economiche, come spesso accade, sono decisamente inferiori alla media. I fattori critici infatti stanno piuttosto nella capacita' di educare e di risolvere i problemi del genitore unico, meglio se donna. "I nostri risultati - spiega il dottor Ricciuti - indicano, in pratica, che quando le caratteristiche della madre e della vita domestica sono favorevoli, il vivere in una famiglia con un solo genitore non e' di per se' un fattore di rischio per quanto riguarda il comportamento e il rendimento scolastico dei figli, anche se i genitori single sono mediamente piu' poveri di quelli che vivono in coppia".

La spiegazione sta nelle mutate condizioni sociali e culturali. Per cui oggi un genitore unico, sia maschio che femmina, e' in grado di assommare piu' facilmente in se' maggiori competenze rispetto al passato. Importante e', pero', che questa nuova famiglia a un genitore tenga rapporti con altre famiglie e che non si crei un rapporto troppo esclusivo col figlio (e' sconsigliata, ad esempio, l'abitudine di farlo dormire con se' nel letto). Se poi il genitore trova difficolta' a farsi ascoltare, e se e' donna questo capita soprattutto nell'imposizione del rispetto di regole precise, compito tipicamente paterno, si puo' ricorrere ad un parente o ad un amico fidato per farsi aiutare

Ma ancora piu' importante e' il supporto economico che le famiglie monogenitore dovrebbero ottenere. Perche' se oggi e' piu' facile dal punto di vista educativo allevare un figlio da soli, resta complessa la faccenda dal punto di vista del mantenimento economico. E voi, pensate che oggi le mamme single abbiamo minori difficolta' di una volta ad allevare i figli? Rispondete al nostro sondaggio o dateci un parere in message board.
avatar
MASSY09
FATA DEI SOGNI
FATA DEI SOGNI

Numero di messaggi : 3040
Età : 33
Mi chiamo: : MASSY09
oggi mi sento: :
angelo custode :
Gruppi :
toto,miss,accessi :
concorsi :
Data d'iscrizione : 15.09.08

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum