Dreaming children
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

ad ogni mamma.......

Andare in basso

ad ogni mamma....... Empty ad ogni mamma.......

Messaggio Da Rosychiara Admin Gio Mag 08, 2008 6:12 pm

sempre navigando in internet ho trovato questo articolo e voglio condividerlo con voi tutte è molto interessante e mi ha emozionato un po' troppo! l'ho ripreso dall'altro forum tanto è scritto da me!

C’è la mamma non ancora mamma che sogna, in trepida attesa, l’arrivo del suo bambino; la neo-mamma, inesperta, impacciata e desiderosa di far bene per amore del suo piccolo; la mamma del bambino, severa, esigente poiché sa che sono proprio i primi insegnamenti quelli che determineranno il carattere del piccolo; e, infine, la mamma dell’adolescente, quella che non sa che pesci pigliare e che vede il suo bambino diventare grande e un po’ ne è felice un po’ no. C’è anche la mamma dell’adulto, una mamma forse nonna….
MAMMA CHE ASPETTA IL SUO BIMBO
È la mamma che ancora non è mamma, o forse sì…. Quella che si guarda allo specchio per vedere i cambiamenti del suo corpo, le forme arrotondate, il pancione che cresce sempre più e non entra più in nessun abito. È la mamma che cerca di immaginarsi tale, che si ferma davanti alle vetrine dei negozi per neonati cercando di capire quale sarà il primo vestitino che indosserà suo figlio, quella che stila un elenco di nomi e tutte le sere ne sceglie uno diverso per il suo bambino, quella che si chiede titubante se è il caso di farsi dire il sesso dal ginecologo oppure no.
Insomma, quella in attesa è la mamma che sogna. Spetta al futuro papà organizzare una giornata che la veda protagonista, poiché la maternità è un’esperienza da condividere in due.
Dedicare un giorno a questa quasi mamma è piuttosto semplice, poiché qualunque cosa abbia a che fare con il piccolo che deve nascere la renderà felice. Si può, perciò, pensare di farle una sorpresa portandola in giro per negozi a scegliere il corredo per il bimbo, aiutandola a comprare vestitini, carrozzine, passeggini. Oppure, la si può aiutare ad arredare la cameretta del neonato, tinteggiando le pareti o attaccando la carta da parati. La sera, poi, prima di addormentarsi, si può consultare con lei il Libro dei nomi, discutendone insieme e ridendo su quelli più buffi e strampalati. Ma non dimenticatevi di non farla sentire solo mamma dato che a volte con lei si tende a parlare solo e soltanto del bambino e non di come si sente lei. Quindi se volete proprio farla felice il classico mazzo di fiori va sempre bene o in alternativa un bel massaggio rilassante, una super crema coccolosa per il corpo….
LA MAMMA DOPO CHE IL BIMBO E’ APPENA NATO
Finalmente è nato/a!!!
Il bimbo tanto atteso ora è con lei. Lo culla, lo allatta, lo tiene in braccio, lo fa addormentare. Era solo una donna prima, ora è un donna-mamma e la sua vita è destinata a cambiare. Talvolta, forse, sarà impacciata, insicura nei movimenti e nelle scelte, ma si lascerà guidare dall’istinto e riuscirà, alla fine, a fare la cosa giusta, la migliore per il bene del piccolo. Questa neo mamma ha bisogno di sentirsi amata e sostenuta, ha bisogno di sapere che quello che sta facendo è giusto, è il massimo che si possa pretendere da lei.
Per questa mamma il più bel regalo è farle sentire la vostra presenza e il vostro aiuto.
E tocca al papà farlo: svegliarsi durante la notte per tranquillizzare il piccolo che piange, mentre la mamma, stanca, torna a riposarsi; preparare il biberon per il piccolo, mentre lei lo cambia; portarlo a spasso, lasciandole il tempo per prendersi cura di sè stessa, per pensare, anche solo per un’oretta, solo ed esclusivamente a sé.
Poi il compagno/marito/fidanzato potrà portarla fuori a cena, donarle i più bei gioielli (certo anche questi non guastano), ma saranno questi i gesti che apprezzerà di più, quella che davvero la faranno sentire una donna completa e una mamma appagata
LA MAMMA E IL SUO BAMBINO
Il bambino parla, cammina, va a scuola, è in grado di raccontare le sue emozioni, le sue esperienze, le sue paure. Il compito della mamma del neonato è finito ed è ottimamente finito: il piccolo, ora, è un bambino in grado di intendere e di volere, di amare, pensare, capire e può, anzi deve essere coinvolto nella preparazione della festa per la sua mamma.
Spetta al babbo, ai nonni, a chi gli sta vicino coinvolgerlo. Fargli sentire l’importanza che anche solo un bacio può avere per la sua mamma. Il gesto del piccolo sarà interpretato da lei come un riconoscimento dei suoi sforzi per farlo diventare grande, per stargli vicino e aiutarlo a superare le sue paure e tutti gli ostacoli che si pongono tra lui e l’età adulta.
Preparare, quindi, una festa a sorpresa, portarle la colazione a letto mentre dorme, prepararle un biglietto d’auguri colorato in cui le si esprime affetto e amore, sono tutti gesti che non potranno che renderla strafelice e che le consentiranno di vivere questa giornata come una vera festa
LA MAMMA DI UN BAMBINO CHE NON È PIÙ UN BAMBINO!
È la mamma dell’adolescente, quella che spesso stenta a capire suo figlio, che lo vede crescere e fare scelte che spesso non condivide o, semplicemente, non capisce, ma che sa che suo dovere è quello di sostenere il ragazzo fino a quando sarà completamente indipendente e libero di farsi la sua vita autonomamente, conscio degli insegnamenti ricevuti.
Se educare un bimbo era stato difficile, educare un adolescente è difficilissimo. Le regole sono cambiate e, spesso, la mamma non è più l’unico perno intorno a cui ruota tutta l’esistenza del figlio, il fulcro centrale della sua vita. Per queste mamme il dono più bello è sentire che, nonostante tutte le incomprensioni, le difficoltà, i litigi, forse, l’amore di quello che lei reputa ancora il suo bambino è rimasto intatto, immutato nel tempo e forte come prima.
Chiederle di uscire per fare insieme acquisti, invitarla fuori a cena con i soldi risparmiati della paghetta settimanale, trascorrere tutta la giornata con lei a dispetto degli amici, del telefono che suona, del cellulare che strepita, è il modo migliore per farla sentire importante, amata e per ribadirle una centralità che, in fondo, mai nessuno mette davvero in discussione
LA MAMMA CHE E’ DIVENTATA ANCHE NONNA
Ormai lei è una doppia mamma e con il nipote potrà sbizzarrirsi a viziarlo senza le responsabilità che aveva verso suo figlio. La nonna è una mamma felice di vedere che la sua prole ha generato altra prole e lei si può adesso rilassare. Un’altra famiglia è stata creata e lei può godersela. Il regalo giusto per lei è come prima cosa farle passare una bella giornata insieme a tutta la famiglia al completo, magari con un bel pranzo fuori. Oppure un album con tante foto dei parenti
Rosychiara Admin
Rosychiara Admin
ADMIN ROSY
ADMIN ROSY

Numero di messaggi : 22185
Età : 41
Località : bari
Mi chiamo: : Rosy
oggi mi sento: : ad ogni mamma....... Kt_clo10
angelo custode : ad ogni mamma....... Minido10
Gruppi : ad ogni mamma....... Dc14
toto,miss,accessi : ad ogni mamma....... Rosy10
concorsi : ad ogni mamma....... Stella10
Data d'iscrizione : 08.05.08

https://dreamingchildren.forumattivo.com/forum.htm

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.